fbpx
News

Grandi feste a Venezia per la Mostra del Cinema

Anche quest’anno è impazzato il glamour alla 76a Mostra del Cinema di Venezia dal 28 agosto al 7 settembre: tante occasioni ogni sera per poter sfoggiare un look da passerella ed essere immortalate da fotografi e telecamere. Come tradizione il martedì, giorno prima dell’inaugurazione all’Hotel Danieli di Venezia si è tenuto il cocktail di Variety in onore del regista spagnolo Pedro Almodovar, Leone d’Oro alla carriera, e della collega argentina Lucrecia Martel, presidente di giuria. Mercoledì 28 settembre dopo l’inaugurazione con il film francese “La verité” Catherine Deneuve e Juliette Binoche hanno partecipato all’opening gala dinner sulla spiaggia dell’Hotel Excelsior offerto dalla Biennale. Giovedì alla Scuola Grande della Misericordia a Venezia nuova festa in onore di Pedro Almodovar mentre in contemporanea alla Palazzina Grassi trasformata in questi giorni in Palazzina Red Passion è giunto il regista Spike Lee, in Laguna per presentare American Skin di Nate Parker, sulle note del dj Seth Troxler del Circoloco di Ibiza. Brad Pitt intanto celebrava il suo Ad Astra al blindatissimo Belmond Cipriani. Venerdì al San Clemente Palace Kempinski private dinner party in onore del cast del film di Roman Polanski “J’accuse” con Emmanuelle Seigner e altri divi transalpini. Sabato alla Scuola Grande della Misericordia è stata la volta dell’elegante Black & White party. Domenica si è tenuta la consueta Cerimonia di consegna del Premio Kineo – Diamanti per il Cinema allo Spazio Regione Veneto dell’Hotel Excelsior con madrina Sveva Alvitie la vincitrice del Kineo International Award 2019 Sienna Miller; in contemporanea Tiziana Rocca ha organizzato sulla spiaggia dell’Excelsior il primo Filming Italy Best Movie Award con Michelle Hunziker e altre star dello spettacolo nazionale. La festa più esclusiva si è tenuta però ai Granai di Venezia per The New Pope di Paolo Sorrentino con Jude Law e John Malkovich. Lunedì la festa forse più attesa: il Ciak Party alla Terrazza Biennale con la musica di Dj Trizza e tra i tanti ospiti anche Paolo Bonolis. All’Hotel Centurion di Venezia per il Gala di Diva & Donna intanto venivano premiati Eleonora Daniele, Raz Degan, Elettra Lamborghini, Giulia Elettra Gorietti, l’attrice iberica Rossy de Palma e la modella francese Annabelle Belmondo, nipote del famoso attore Jean Paul. L’allegra band dell’Anema e Core di Capri è arrivata alla Palazzina Grassi per far cantare e ballare insieme a Guido e Gianluigi Lembo. Martedì sera Ferzan Ozpetek e Kasia Smutniak hanno presentato Venetika, opera nata per la Biennale Arte e trasformata in film, mostrata in una postazione galleggiante della Campari che di fatto ha allestito il primo
cinema sull’acqua. Mercoledì è stato il Ferragni Day con la proiezione serale del documentario dedicato alla fashion blogger più famosa al mondo “Unposted” seguito dalla festa da favola in suo onore a Palazzo Giovannelli; al fianco della star dei social l’ormai immancabile marito Fedez. Anche Roger Waters dei Pink Floyd è approdato al Lido per assistere alla prima di Roger Waters US + Them e presenziare alla festa in Palazzina Grassi. Un altro mostro sacro della musica, Mick Jagger, ha entusiasmato il red carpet finale dopo la cerimonia conclusiva di consegna dei Leoni, con il film The Burnt Orange Heresy che mostrava il leader dei Rolling Stones in veste di attore sul grande schermo. Cocktail dinner servito da Tino al Club 76 riservato per la delegazione del suo film sulla Terrazza della Biennale mentre in contemporanea si ballava fino a notte fonda anche nella tensostruttura sulla spiaggia dell’Excelsior dopo la cena ufficiale conclusiva di Venezia 76.

Paolo Braghetto