fbpx
News

Presentata a Venezia ‘My Venice’, la Startup che porta i prodotti del Veneto nel mondo

È stata presentata a Venezia “MyVenice”, la startup ideata per promuovere le eccellenze regionali del Veneto. Nella cornice di Palazzetto Pisani Gran Canal è stato presentato alla stampa il progetto, che ha creato un network per raccogliere e promuovere i migliori prodotti tipici veneti, per poi esportarli nel mondo. Dall’enogastronomia – le specialità dell’agricoltura e del settore vinicolo veneto – all’artigianato di qualità, senza dimenticare la produzione artistica.

Alla conferenza hanno partecipato il fondatore, Flavio Rodeghiero, il co-fondatore, Giuliano Canella, oltre all’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Roberto Marcato.

I prodotti a marchio ‘MyVenice’ saranno diffusi in Europa e nel mondo, in particolare nei luoghi a vocazione turistica: una buona occasione per la promozione del turismo, in linea anche con il nuovo marchio della Regione Veneto, “The Land Of Venice”, che mette a sistema la promozione delle sette provincie, sotto il nome universalmente conosciuto di Venezia.

“Abbiamo fondato questo progetto partendo dalla passione per questa terra straordinaria – ha esordito Flavio Rodeghiero, durante la conferenza stampa -. Un territorio che si esprime al meglio anche attraverso le produzioni tipiche: enogastronomiche, artistiche, artigianali. MyVenice è soprattutto cultura: uno strumento di promozione, per raggiungere e incentivare un turismo d’eccellenza. Oggi siamo in grado, con questo brand, di dare voce alle migliori aziende regionali, per portare il meglio del Veneto in Europa e nel mondo. Stiamo infatti, con la vicinanza delle istituzioni, creando un paniere di prodotti tipici, che esprimano la nostra identità e la nostra cultura, con un volano economico potenzialmente straordinario”, termina Rodeghiero.

Giuliano Canella, il co-fondatore, ha dichiarato: “MyVenice è un brand legato alla città di Venezia, oltre che alle altre sette province, e vuole di conservare e salvaguardare l’immenso patrimonio culturale e tradizionale del Veneto, con la massima attenzione nei confronti di tematiche come la sostenibilità, in tutti i suoi aspetti sociali ed economici, l’innovazione e la tecnologia. Siamo aperti a tutte quelle realtà del nostro territorio regionale che possono rappresentare, attraverso i loro prodotti e un approccio sostenibile, un’esperienza qualitativa e sensoriale unica nel suo genere. Questi valori li possiamo ritrovare nell’attuale paniere di MyVenice, una gamma che comprende il Prosecco, l’olio del lago di Garda, la pasta e le marmellate “bio”. Al food si affiancheranno, nel breve, oggetti dell’artigianato tipico, alcuni interpretati in chiave design. I prodotti saranno proposti, da marzo, on line, nella ristorazione nazionale ed estera, negli hotel, nelle ambasciate, negli enti di promozione turistica e nelle compagnie navali aerei”.

Secondo Roberto Marcato, l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, “Si tratta di un progetto molto importante per il Veneto, in linea con il grande lavoro di promozione che sta portando avanti la Regione. Questa startup va nel segno dell’innovazione, garantendo la diffusione della nostra cultura e dell’identità del nostro territorio, ampliando interessanti orizzonti anche a livello turistico. Tramite i nostri prodotti, le nostre eccellenze, riusciamo a far rappresentare il meglio dell’intero Veneto”.

Da sinistra: Flavio Rodeghiero: fondatore e presidente di MyVenice Art, Food & Wine; Roberto Marcato: assessore regionale allo Sviluppo Economico; Giuliano Canella: co-founder e amministratore delegato di MyVenice Art, Food & Wine

Da sinistra: Flavio Rodeghiero: fondatore e presidente di MyVenice Art, Food & Wine; Giuseppe Pan: assessore regionale all’agricoltura; Giuliano Canella: co-founder e amministratore delegato di MyVenice Art, Food & Wine